Sommario

Scuola Esoterica Egizio Atlantidea
( Insegnante Ida Di Donato )


SCUOLA EGIZIA
( Insegnante Ida Di Donato )
TRADIZIONE INDUISTA
( Messaggi ricevuti tramite Ida Di Donato )
STIGMATIZZATO GIORGIO BONGIOVANNI
UFO: VERITA' ETERNA
Testimonianze di contatti diretti con navi
e fratelli cosmici. Filmati UFO
ed interviste(KGB-NASA)
CERCHI NEL GRANO

Messaggi di Babaji

 

 

DISCORSI  DI  SHRI  BABAJI  1970-1984   (HAIRAKHAN )


Shri (Shri è un titolo di rispetto) Babaji (Baba è un termine usato per un rinunciante, o un santo o un santo Padre; ji è un suffisso che aggiunto al nome indica una particolare eccellenza come il vir latino) è apparso nel Giugno 1970 in una grotta sacra da migliaia di anni, ai piedi del Monte Kailash nel Kumaon, sulle rive del fiume Gotama Ganga di fronte ad un remoto villaggio chiamato Hairakhan, nel Distretto di Nainital dello Stato dell'Uttar Pradesh. Egli non aveva genitori o famiglia noti, ed appariva come un giovane di diciotto anni circa, eppure mostrò grande saggezza e poteri divini fin dall'inizio.

Verso la fine del Settembre 1970, si inoltrò fino alla cima del Monte Kailash (la montagna che si erge presso Hairakhan) con pochi devoti. Seduto in posizione yoga nel piccolo, antico tempio che è lì, stette per quarantacinque giorni senza lasciare la Sua postura, meditando per la maggior parte del tempo, qualche volta parlando, preparando e benedicendo frutta e verdura da offrire agli altri, e cominciando a divulgare il messaggio per l’Umanità. Centinaia di persone vennero in Ottobre per celebrare il Navaratri, una importante festa religiosa di nove giorni. con Lui sulla cima del Monte Kailash.

La Sua venuta è stata predetta sia nelle antiche scritture che nelle parole e nelle profezie di un santo Indiano del ventesimo secolo: Mahendra Baba. Egli, secondo le istruzioni ricevute in meditazione dallo stesso Babaji, cominciò la missione di preparare il ritorno nel mondo di Babaji in forma umana. Per molti anni girò per l'India predicando che Babaji sarebbe tornato per trasformare il mondo, cambiando i cuori e le menti degli uomini. Egli descrisse l'aspetto di Babaji, comprese le ferite sulla gamba destra e sul braccio sinistro; egli affermò che Babaji sarebbe venuto nel 1970. Mahendra Baba restaurò vecchi ashram e templi, ne costruì di nuovi, e preparò il canto di adorazione ora usato dai devoti di Shri Babaji.

Babaji nelle sue innumerevoli vite, nel corso dei secoli è stato il maestro di molti guru, con l’intento di portare l'uomo verso alti valori spirituali e quindi alla meta finale:Dio. Paramhansa Yogananda, un grande Santo del ventesimo secolo nel suo volume “Autobiografia di uno Yogi” descrisse la sua esperienza ed anche quella di altri Maestri, con l’immortale Babaji nel corso del diciannovesimo e nei primi anni del ventesimo secolo.

Fra le altre cose Shri Babaji rivelò che l'umanità è in grave pericolo durante questo periodo del Kali Yuga - l'Era del materialismo e del declino della vita spirituale. Egli ha predetto distruzioni diffuse e cambiamenti, ma ha anche rivelato che che coloro che veramente adorano Dio (in qualsiasi modo l'uomo Lo conosca) e che ripetono il Suo nome e vivono in armonia con l'Universo saranno salvi, e che si formerà una nuova società umanitaria di persone che saranno focalizzate su Dio. Per focalizzare le menti su Dio, Babaji ha insegnato alla gente a ripetere l'antico mantra OM NAMAH SHIVAYA. È un mantra (parola o frase di grande potere spirituale) Sanscrito completo, di grande efficacia che ha diversi significati, tra cui "Io prendo rifugio in Dio/Io mi arrendo a Dio/ sia fatta la volontà di Dio".

La ripetizione del maha (grande) mantra OM NAMAH SHIVAYA è una via verso l'unità con il Dio Supremo (il nome di Dio usato in questo mantra è il Signore Shiva, uno dei tre aspetti di Dio insieme a Brama e Visnu di cui uno è il creatore, l’altro colui che sostiene la creazione e Shiva colui che la distrugge purificandola e ricreandola . Questo mantra è stato usato per millenni ed insegnato da santi e guru in India e in Occidente. Lo scopo principale della venuta di Shri Babaji in una manifestazione umana è stato quello di riformare i cuori e le menti degli uomini, per rimuovere la confusione ed il male dall'umanità. Sebbene Babaji si sia manifestato in India e fosse la rappresentazione di Shiva egli invitava gli uomini a pregare Dio nel modo ad essi più confacente. E’ noto infatti che nel periodo natalizio Babaji festeggiava la nascita del Cristo a Hairakhan. Egli affermava che tutte le religioni possono portare il sincero devoto a Dio.

Ora Shri Babaji continua la Sua opera non solo dal mondo invisibile attraverso il cuore e la mente degli uomini, ma anche sul piano fisico, infatti si sa che Egli è già incarnato in un corpo di un giovane che si rivelerà al mondo al momento opportuno.

Qui in alto in testa alla pagina è presente il link per il download del libro completo riguardante appunto i discorsi e le rivelazioni di Shri Babaji.